OTC (Over The Counter)

di Davide Biocchi

Se paragonato alla realtà italiana, dove esiste la borsa di Milano presso la quale si concentrano praticamente tutte le contrattazioni, il sistema finanziario americano è enorme e complesso. Esistono infatti numerosi mercati (1), ognuno con le proprie regole e caratteristiche, in cui si scambiano gli strumenti finanziari.

Per un'azienda americana scegliere dove quotarsi è una decisione che la qualifica, poiché il mercato su cui si è listati rappresenta un vero e proprio biglietto da visita.

Per esempio sul sito del NYSE - il più noto mercato USA - si può verificare come i requisiti richiesti alle società per quotarsi siano tali da offrire "garanzie" piuttosto consistenti sull'affidabilità delle società listate (Enron a parte...).

Poiché sono numerose le società che non raggiungono i requisiti per quotarsi su uno dei mercati regolamentati, esistono negli USA dei circuiti - detti OTC (Over The Counter) - dove questi strumenti finanziari non listati sui principali mercati (e perciò detti "Unlisted") possono essere scambiati tra privati tramite i Broker-Dealer, che sono gli abituali intermediari.

Questi mercati sono "non regolamentati" non tanto rispetto all'attività dei Broker- Dealer (2), che è in ogni caso soggetta a monitoraggio da parte della NASD (3) (l'ente preposto che fa capo alla SEC), ma per quanto concerne la qualità di ciò che viene venduto e comprato, su cui mancano i controlli e le garanzie assicurate - ad esempio - da mercati come Nyse o Amex.

Quindi i maggiori rischi per chi investe sui mercati OTC, oltre a quelli "scontati" e propri di ogni investimento finanziario, sono relativi all'elevata volatilità di strumenti finanziari poco scambiati e pertanto soggetti ad ampi spread denaro-lettera e, soprattutto, all'assenza di garanzie sulla reale "consistenza" e solidità di ciò che si acquista.

Sebbene la SEC abbia istituito un'apposita sezione sul proprio sito, chiamata EDGAR, con il dichiarato intento di "incrementare l'efficienza e trasparenza dei mercati finanziari a beneficio di investitori, società quotate ed economia in generale, accelerando la ricezione, accettazione, diffusione e analisi di informazioni time sensitive comunicate dalle società all'agenzia", nei fatti reperire informazioni affidabili sulle azioni OTC risulta un'impresa ardua.

Le principali opportunità di scambio di strumenti finanziari OTC sono offerte da:

  • Il Bulletin Board, che è un circuito di quotazione elettronica in cui vengono scambiati azioni e strumenti finanziari non listati e comunque non appartenenti al NASDAQ.
  • Il Nasdaq, che ha una sua sezione di azioni OTC. A fianco delle società listate e soggette alle regole di "compliance", il Nasdaq permette infatti anche la compravendita di un certo numero di "Unlisted".
  • Il National Quotation Bureau, che pubblica il Pink Sheet, per azioni di società OTC, e lo Yellow Sheet, relativo ai Corporate Bonds non listati, cioè dei veri e propri listini telematici a cadenza quotidiana, con prezzi di acquisto e vendita, ai quali fanno normalmente riferimento gli intermediari quando viene loro richiesta una compravendita.
IMPORTANTE:

Su Internet sono molto diffuse e-mail di Spam che suggeriscono con calore l'acquisto di società OTC, evidenziando opportunità di "ritorni" rapidi e sbalorditivi.

Nell'era di Enron e Parmalat nessuno si sorprenderà che "inviti" di questo genere siano seguiti quasi sempre da veri e propri crolli delle azioni, come si può facilmente constatare in molti casi concreti.

Seguire i consigli degli "Spammers" conduce spesso a crearsi ragguardevoli minusvalenze.

(1) Principali mercati regolamentati USA:

  • American Stock Exchange- [Exchange Profile]
  • Archipelago
  • Arizona Stock Exchange
  • Boston Stock Exchange
  • Chicago Board of Trade
  • Chicago Board Options Exchange
  • Chicago Mercantile Exchange
  • International SECurities Exchange - world's largest equity options exchange
  • Iowa Electronic Markets - real-money futures markets in which contract payoffs depend on economic and political events such as elections. These markets are operated by faculty at the University of Iowa Tippie College of Business as part of our research and teaching mission.
  • Kansas City Board of Trade
  • Minneapolis Grain Exchange
  • Nasdaq
  • National Stock Exchange
  • New York Board of Trade
  • New York Mercantile Exchange
  • New York Stock Exchange - [Exchange Profile]
  • OneChicago - Single Stock Futures
  • Pacific Stock Exchange
  • Philadelphia Stock Exchange - trades approximately 2,000 stocks, more than 1,500 equity options, 18 SECtor index options, options on the NASDAQ Composite Index[174], eight currency options, and six currency futures.
  • San Diego Stock Exchange

(2) BROKER-DEALER
E' un privato o società che svolge compravendita di strumenti finanziari per proprio conto o per la propria società e deve essere autorizzato dalla SEC. Quando agisce come Broker esegue ordini per conto dei suoi clienti, come Dealer esegue invece negoziazioni per proprio conto. Gli strumenti finanziari acquistati per conto dell'azienda (quindi come Dealer) possono essere venduti ai clienti o ad altre società oppure entrare a far parte delle proprietà della Holding.

(3) NASD: National Association of Securities Dealers.

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight