La Volatilità

a cura di a Davide Biocchi, trader e formatore di Directa

Chiunque farebbe carte false pur di conoscere il futuro ma, così come non si conosce in anticipo l'arrivo di un terremoto o il risultato di un evento sportivo, è impossibile prevedere da che parte andranno i mercati finanziari.

Ciò premesso, esistono delle avvisaglie che possono mettere in allerta, un po' come avviene per le previsioni meteorologiche: se sono cattive e il cielo è grigio sarò propenso ad uscire con l'ombrello, mentre lascerò a casa il cappotto se sono buone e splende il sole.

Anche in Borsa si fanno le previsioni (con risultati a volte deludenti rispetto dalle aspettative) e lo strumento più utilizzato per formularle sono i grafici, con il corredo di oscillatori o indicatori. Esiste però, ed è assai poco conosciuta, anche la possibilità di monitorare l'andamento ciclico di esuberanze e nervosismi che si alternano sul mercato: la volatilità.

Chiarito che - per chi non può fare a meno dei numeri - si tratta di una formula matematica reperibile anche su wikipedia , per i più pragmatici diciamo che la volatilità può definirsi come la febbre del mercato: se sale significa che gli operatori si stanno innervosendo, se scende invece significa che gli investitori sono abbastanza sereni.


VIX Index vs S&P 500 Index

sp500vix2
source:Bloomberg SGCIB

giallo VIX Index bianco2 S&P 500 Index




Come un vero e proprio termometro, essa tende a salire quando paura e apprensione spaventano gli investitori (e il mercato di solito scende), mentre diminuisce quando c'è ottimismo diffuso e il mercato è al riparo da grandi preoccupazioni. E questo termometro può agevolare l'investitore; infatti si può intuire un movimento di mercato semplicemente osservando l'atteggiamento più o meno isterico degli operatori di mercato. Quando la volatilità sale è consigliabile coprire le proprie posizioni, mentre è spesso premiante mantenerle o addirittura incrementarle se la stessa è in costante calo.

Per i clienti di Directa la volatilità ora si può addirittura negoziare attraverso un future quotato sull'Eurex e inerente l'indice Eurostoxx50. Esso rappresenta un ottimo strumento per proteggere il portafoglio, ma anche una interessante alternativa di trading che, interagendo con l'emotività degli investitori, in certi casi può risultare più semplice da “gestire”.

Ulteriori dettagli sul future della volatilità sull'Eurostoxx50 listato sull'Eurex sono disponibili a questo link.

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight