Aumento di capitale Beni stabili

a cura di G.Borsi, settembre 2014

promo1

Caratteristiche dell'operazione

L'aumento di capitale, fino a 150 mln di euro complessivi, prevede l'emissione di un massimo di n. 353.122.985 azioni al prezzo di sottoscrizione di 0.424 €, da offrire in opzione agli azionisti e ai portatori di obbligazioni convertibili della società nel rapporto di 1 nuova azione per ogni 8 diritti posseduti.

  • Ad ogni azione sarà assegnato un diritto.
  • Ad ogni obbligazione convertibile scadente nel 2015 - codice isin XS0503773698 - saranno accreditati 1.179 diritti di opzione.
  • Ad ogni obbligazione convertibile scadente nel 2018 - codice isin XS0874832826 - saranno accreditati 166.917 diritti di opzione.
  • Ad ogni obbligazione convertibile scadente nel 2019 - codice isin XS0981380644 - saranno accreditati 151.722 diritti di opzione.

Considerato che ci sono in circolazione 1.910 mln di azioni, risulta quindi che 2/3 delle nuove azioni saranno offerte agli attuali azionisti, mentre l’altro terzo sarà offerto ai possessori di obbligazioni convertibili.

I diritti d'opzione saranno esercitabili dal 29 settembre al 17 ottobre 2014, estremi inclusi, mentre saranno negoziabili in Borsa dal 29 settembre al 10 ottobre 2014, estremi inclusi.

Motivazioni dell’operazione

Il capitale circolante del Gruppo alla data del prospetto non è sufficiente a coprire totalmente il fabbisogno finanziario del Gruppo per i 12 mesi successivi (226 mln di euro): l'aumento di capitale è quindi destinato interamente a colmare questo deficit di liquidità.

Consorzio di garanzia

L'operazione è assistita da un consorzio di garanzia per l'intero importo dell'aumento di capitale, al netto della quota spettante all'azionista di maggioranza della Società, Foncière des Regions S.A., che è titolare del 50,9% delle azioni.

Dati economici

Al 30 giugno 2014 la società ha debiti finanziari per 2,3 miliardi di euro, così suddivisi:
- 696 mln di euro verso il sistema bancario
- 1.052 mln di euro per titoli obbligazionari
- 569.685 mln di euro per titoli obbligazionari convertibili.

Sempre al 30 giugno 2014, la società dispone di un patrimonio netto pari a 1.811 mln di euro, a fronte di una capitalizzazione di 1.162 mln di euro.

Nel primo semestre 2014 la società non ha acquistato alcun immobile, mentre è riuscita a venderne 7 per circa 80 mln di euro, oltre ad aver stipulato altri 8 preliminari di vendita per un controvalore stimato di circa 17 mln di euro.

Al 30 giugno 2014 il valore di mercato complessivo del portafoglio immobiliare risulta ammontare a poco più di 4 miliardi di euro; gran parte di questi immobili è destinata ad uso ufficio e locata a società di elevato standing, con un rendimento lordo sul valore di mercato pari a circa il 6%.
Quasi il 70% dei canoni di locazione dipende da 3 clienti: Telecom (53%), Banca Intesa San Paolo (9%) e Maire Tecnimont (7%).

Il risultato del primo semestre è stato negativo per oltre 70 mln di euro, a causa esclusivamente dell’incremento degli oneri finanziari (143 mln di euro nel semestre da 74 dell’anno precedente).

Milano, 26 Set 2014 - 17:50
Borsa Italiana comunica i prezzi rettificati e i K di rettifica efficaci dal 29/09/2014:

Codice
Descrizione
Prezzo di Riferimento Rettificato
Prezzo Last Rettificato
Prezzo Ufficiale Rettificato
Coefficiente K
BNS
BENI STABILI
0.5695
0.5693
0.5693
0.96907801
BNSAXA
BENI STABILI AZXAZ
0.0182
-
-
-

Questa invece la parità matematica del diritto e dell'azione:

Prezzo del diritto
Costo dell’azione
Azione piena
ZERO
0,424
0,424
0,012
0,520
0,532
0,014
0,536
0,550
0,016
0,552
0,568
0,018
0,568
0,586

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight