Aumento di capitale Ergycapital

a cura di G.Borsi, luglio 2010

L'offerta ha per oggetto massimo n. 18.964.090 azioni ed è di 1 nuova azione ordinaria ogni 4 diritti posseduti al prezzo di euro 0,52 cadauna, per un controvalore complessivo di quasi 10 mln di euro.
I diritti sono negoziabili dal 5 luglio 2010 al 16 luglio 2010 compreso.

In concomitanza con l'aumento di capitale viene offerta ai possessori dei warrant 2011 la possibilità di scambiarli con nuovi warrant aventi 5 anni in più di vita residua.
I warrant 2011 (al 15 giugno ce n'erano in circolazione quasi 206 mln) attribuiscono ai titolari il diritto di sottoscrivere 1 nuova azione per ognuno al prezzo di 0,70 euro.
I warrant 2016, offerti in scambio agli aderenti all'offerta nel rapporto di 1 per ogni 2 warrant 2011, hanno le medesime caratteristiche di questi ultimi.

Ergycapital Spa si occupa di produzione di energie rinnovabili e ha in progetto la realizzazione di impianti fotovoltaici per circa 75 mln di euro, il cui finanziamento sarà coperto con un importante ricorso al debito.

I principali azionisti alla data del prospetto informativo sono:

Quattroduedue Holding tramite la KME
55,064%
Aledia
18,903%

Alla data del prospetto Kme detiene oltre 113 mln di warrant 2011 e Aledia quasi 29 mln.

Non è stato costituito, né si prevede di costituire alcun consorzio di garanzia al fine di assicurare l'integrale sottoscrizione delle azioni oggetto dell'Offerta in opzione.
L'azionista Kme ha assunto un impegno di sottoscrizione nei confronti di Ergycapital relativamente all'84,22% della quota di propria spettanza.
L'azionista Aledia ha assunto un impegno di sottoscrizione nei confronti di Ergycapital relativamente ai diritti d'opzione di n. 14.338.940 azioni Ergycapital possedute, ma esclusivamente mediante compensazione dei crediti derivantigli dal finanziamento erogato in suo favore.

L'Emittente ritiene che senza aumento di capitale i suoi obiettivi non potranno avere attuazione e si dovrà procedere alla cessione a terzi di impianti in funzione per reperire le risorse finanziarie necessarie.
Al 31.3.2010 l'indebitamento finanziario netto del Gruppo è di 56,6 mln, pari al 189% del patrimonio netto; al 31.12.2009 l'Emittente iscrive un avviamento per un importo di 12,5 mln di euro, pari al 38,5% del patrimonio netto; al 31.3.2010 i debiti commerciali scaduti ammontano a 3,7 mln.
Non si esclude l'eventualità di ingiunzioni di pagamento, anche se la Società prevede di tornare a una situazione di normalità dei pagamenti nel giro di pochi mesi.

Riporto le parità matematiche dei diritti:


VALORE DEL DIRITTO
COSTO DELL’AZIONE ORDINARIA
0.0050
0,54
0,0100
0,56
0,0150
0,58
0,0200
0,60
0,0250
0,62
0,0300
0,64
0,0350
0,66

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight