Aumento di capitale Banco Santander

a cura di G.Borsi, luglio 2017

promo1

Il Banco Santander è la seconda Banca Europea in termini di capitalizzazione (oltre 80 miliardi di euro) e ha deciso di comprare per 1 € il gruppo bancario Banco Popular, che in caso contrario sarebbe andato in default.

Descrizione dell'operazione

L'Aumento di Capitale ha un importo nominale di 729.116.372,50 euro e un importo effettivo totale di 7.072.428.813,25 euro e sarà realizzato mediante l'emissione e il collocamento di 1.458.232.745 nuove azioni ordinarie del valore nominale di 0,50 euro ciascuna e della medesima classe e serie delle azioni attualmente in circolazione.

Le Nuove Azioni saranno emesse a un prezzo unitario di 4,85 euro per ciascuna e ogni azionista potrà sottoscriverne una per ogni 10 diritti posseduti.
Il Prezzo di Sottoscrizione implica uno sconto del 19,19% sul prezzo di quotazione delle azioni della Banca alla chiusura del mercato del 3 luglio 2017 (6,002 euro) e uno sconto del 17,75% sul valore risultante dalla differenza tra l'importo del valore teorico del diritto di opzione (“theoretical ex-right price”, o TERP) e tale prezzo di quotazione.

Il periodo in cui è possibile negoziare ed esercitare i diritti va dal 6 al 20 luglio, estremi compresi.

Motivazione dell'operazione

L'operazione serve a rafforzare e ottimizzare la struttura dei mezzi propri della Banca per fornire un'adeguata copertura all'acquisizione del 100% del capitale sociale di Banco Popular.
Banco Santander intende utilizzare i proventi derivanti dall'Offerta per fini aziendali generali collegati all'acquisizione di Banco Popular. L'obiettivo del Gruppo Santander è mantenere un adeguato livello di solvibilità e un surplus di risorse sufficiente a sostenere la crescita del bilancio, e, inoltre, ottimizzare il costo di tali risorse, contribuendo a un'adeguata redditività per gli azionisti.

Rischi connessi all'operazione

L'acquisizione da parte di Banco Santander della totalità del capitale sociale di Banco Popular potrebbe essere oggetto di ricorsi o reclami di qualsiasi tipo, il cui esito è incerto.
Banco Popular è coinvolto in numerose cause legali, sia individuali che collettive, derivanti dalle clausole di tasso minimo. Se i costi risultanti da tali cause legali dovessero superare i fondi appositamente accantonati, l'effetto sui risultati e la situazione finanziaria del Gruppo potrebbe risultare significativamente avverso.
Il deterioramento della qualità dei credito della Banca acquisita o un livello insufficiente degli accantonamenti a fondo perdite su crediti potrebbero esercitare un notevole impatto negativo sul Gruppo.
Il valore delle garanzie del portafoglio crediti della Banca acquisita potrebbe essere insufficiente e il Gruppo potrebbe non recuperarne l'intero valore al momento della realizzazione.

Dati economici

Il bilancio del primo trimestre 2017 ha evidenziato utili lordi per 3,3 miliardi di euro e netti per 1,8 miliardi, in crescita del 10% rispetto al primo trimestre dell'anno precedente, mentre l'utile per azione è salito a 0.122 €, in crescita del 14% rispetto allo stesso periodo.

Altri dati positivi sono il calo degli NPL (prestiti non performanti) e il miglioramento dei ratio patrimoniali dell'Istituto spagnolo (Tier1 al 10.66%). La suddivisione della redditività per area geografica evidenzia una buona crescita degli utili nel Sudamerica (Brasile +38%, Argentina +69%) e in Spagna (+18%); un calo degli utili si è verificato solo in Polonia, che comunque è un paese marginale in cui il Gruppo Santander realizza solo il 2% dei profitti globali.


Questa la tabella delle parità matematiche dei diritti da me calcolata sulla base del rapporto di esercizio (1 azione nuova ogni 10 vecchie a 4.85 €):

VALORE DIRITTO
COSTO DELL'AZIONE
AZIONE PIENA
ZERO
4.85
4.85
0.08
5.65
5.73
0.09
5.75
5.84
0.10
5.85
5.95
0.11
5.95
6.06
0.12
6.05
6.17

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight