Aumento di capitale Banca Carige 2014

a cura di G.Borsi, giugno 2014

promo1

Caratteristiche dell'operazione

L'importo complessivo dell'operazione è di circa 800 mln di euro.

Le azioni verranno offerte agli azionisti Banca Carige sia ordinari che di risparmio, nel rapporto di opzione di n.93 azioni nuove ogni 25 ordinarie e/o risparmio detenute, al prezzo di 0,10€.
I diritti di opzione potranno essere esercitati dal 16 giugno al 4 luglio 2014, mentre saranno negoziabili per 2 settimane di Borsa, dal 16 al 27 giugno 2014 compreso.

Bilancio 2013

Al 31.12.2013 il patrimonio netto della Banca è pari a 1.623 mln di euro, a fronte di una capitalizzazione di poco superiore ai 900 mln di euro; la perdita del 2013, pari a 1761 mln di euro (a fronte di un utile di 23 mln del 2012), è dovuta alle forti svalutazioni e agli accantonamenti su crediti deteriorati; in ogni caso, anche senza le forti svalutazioni, la gestione ordinaria dell'attività sarebbe risultata in negativo per 593 mln.

La Banca sta operando in un contesto macroeconomico ancora difficile, tanto che la sua attività continua a risentirne anche nel primo trimestre 2014: i crediti deteriorati sono pari al 20% degli impieghi, con una copertura complessiva di solo il 37%; l'utile del primo trimestre 2014 è stato pari a 17 mln di euro, inferiore a quanto registrato nel medesimo periodo dell'anno precedente, in quanto incidono ancora pesantemente sia le maggiori rettifiche di valore per deterioramento dei crediti, sia l'aumento dei costi operativi.
Al 31 marzo 2014 nel portafoglio crediti del gruppo bancario si evidenzia un rapporto sofferenze lorde/impieghi lordi pari al 10,1 % (9,6% al 31.12.2013), a dimostrazione delle perduranti difficoltà incontrate dalla Banca su questo fronte. Il problema delle sofferenze non è il solo, in quanto il margine di intermediazione del denaro è sceso dell'11,5% ed è in calo in tutti i settori di attività (margine di interesse -2.3%, commissioni nette -9.8%, gestione di altre poste finanziarie -29.8% , tutti in diminuzione rispetto al primo trimestre del 2013).
Il piano industriale predisposto dalla Banca prevede un utile consolidato pari a 122 mln di euro per l'esercizio 2016 e a 219 mln di euro per l'esercizio 2018.

Tra i fattori di rischio evidenziati nel prospetto si segnalano i rilievi avanzati dalla Consob e da Banca d'Italia in merito ai bilanci 2012, l'insufficienza delle riserve sinistri di Carige Assicurazioni e il verosimile impatto negativo sui conti delle vicende penali per cui è indagato l'ex presidente Giovanni Berneschi.

Impiego dei proventi

Al netto delle spese, stimate in 35,2 mln di euro (4.5% dell'importo richiesto al mercato), dovrebbero entrare nelle casse dell'Emittente circa 764 mln di euro, che verranno utilizzati per rafforzare la struttura patrimoniale.

Azionisti e Consorzio di Garanzia

L'offerta è assistita da un Consorzio di Garanzia guidato da Mediobanca.
I principali azionisti che risultano detenere più del 2% del capitale sono la Fondazione Cassa di Risparmio di Genova e Imperia con il 19%, di cui quasi il 7% in pegno a Mediobanca, e la BPCE (Gruppo delle banche popolari e delle Casse di Risparmio francesi) con il 10%

Milano, 13 Giu 2014 - 17:45
Borsa Italiana comunica i prezzi rettificati e i K di rettifica efficaci dal 16/06/2014:

Codice
Descrizione
Prezzo di Riferimento Rettificato
Prezzo Last Rettificato
Prezzo Ufficiale Rettificato
Coefficiente K
CRG
BANCA CARIGE
0.1636
0.1636
0.1688
0.40879984
CRGR
BANCA CARIGE RSP
1.5640
1.5644
1.6152
0.86862948
CRGAZA
BANCA CARIGE AZXAZ
0.2366
-
-
-

Questa invece la tabella delle parità matematiche dei diritti:

VALORE DIRITTO
COSTO DELL'AZIONE
VALORE AZIONE PIENA
ZERO
0,1000
0,1000
0.0930
0,1250
0.2180
0.1860
0.1500
0.3360
0,2325
0.1625
0.3950
0.2790
0.1750
0.4540

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight