Aumento di capitale Ratti

a cura di G.Borsi, marzo 2010

L'offerta è di 3 nuove azioni ogni 4 diritti posseduti al prezzo di 0,1140 euro.
I diritti sono negoziabili dal 8 marzo 2010 al 19 marzo 2010 incluso.
L'offerta riguarda 39 mln di azioni ordinarie Ratti (poco più di 4 mln di euro) che vengono offerte in opzione a tutti gli azionisti; solo qualche giorno fa si è concluso un aumento di capitale riservato relativo a n. 182.500.000 azioni sottoscritte interamente da Marzotto Spa e Faber Five Srl sulla base di accordi intercorsi tra i predetti e i vecchi azionisti della Società, con esenzione dall'obbligo di Opa per il quale la Consob ha già espresso parere favorevole.

E' importante segnalare che ad esito degli aumenti di capitale la parte flottante del capitale sociale della Società sarà compresa tra l'8% e il 14%, a seconda delle adesioni che raccoglierà l'offerta rivolta agli azionisti in opzione. Se il flottante dovesse ridursi a meno del 10%, Donatella Ratti si è impegnata a cedere a terzi un numero di azioni della Società sufficiente per ripristinarlo, ai sensi della legge, al fine di assicurare il regolare andamento delle negoziazioni.

In merito agli impegni di sottoscrizione, è da segnalare che Donatella Ratti (azionista di maggioranza con il 49%) si è impegnata a esercitare i diritti di opzione sua spettanza, nonché a sottoscrivere le azioni che restassero inoptate ad esito dell'offerta sul mercato dei diritti di opzione, garantendo pertanto l'integrale esecuzione dell'aumento di capitale.

Al termine dell'aumento di capitale in opzione, considerato che sono già state sottoscritte le azioni di nuova emissione riservate a Marzotto e Faver, questi ultimi possederanno ciascuno il 33,364% della Società, mentre alla famiglia Ratti rimarrà una quota variabile dal 16,5% al 23,7% circa, a seconda delle adesioni del mercato.

L'aumento di capitale in opzione è volto sostanzialmente a ricostituire il capitale dopo le perdite del 2009, mentre l'aumento di capitale riservato è mirato a riequilibrare la situazione patrimoniale e finanziaria della Società.
La Società, inoltre, ha recentemente ristrutturato il debito rifinanziandosi con Bnl e Unicredito grazie a una linea di credito di ca. 30 mln di euro, che andrà ad estinguere i vecchi finanziamenti: tale contratto di finanziamento prevede il rispetto di taluni covenant finanziari, tra cui il patrimonio netto, che non dovrà essere inferiore ai 20 mln di euro (post-aumento il patrimonio netto sarà di circa 25 mln di euro), e il rapporto tra indebitamento finanziario netto e patrimonio, che non dovrà essere superiore a 1,35.

Borsa Italiana comunica i coefficienti di rettifica efficaci dal 8 marzo 2010:

Codice
Descrizione
Prezzo di riferimento
Prezzo last
Prezzo ufficiale
Coefficiente K
RAT
RATTI
0,2505
0,2505
0,2558
0,7063185
RATAXA
RATTI AZ X AZ
0,1064
-
-
-

Possiamo quindi costruire la tabella con la valorizzazione dei diritti e il costo dell'azione per chi intendesse comprare il diritto sul mercato:

Valore del diritto
Costo dell'azione
0,03
0,1540
0,06
0,1940
0,066
0,2020
0,072
0,2100
0,078
0,2180
0,084
0,2260
0,090
0,2340

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight