Aumento di capitale Banca Monte dei Paschi

a cura di G.Borsi, giugno 2011

Al 31 marzo 2011 il capitale sociale di Banca Monte dei Paschi, suddiviso in azioni ordinarie, privilegiate e di risparmio del valore nominale di 0,67 euro, ammontava ad oltre 4,5 miliardi di euro.
Il 16 giugno 2011 il Consiglio di Amministrazione della Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. ha deliberato di emettere 4.824.826.434 azioni ordinarie, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione e godimento regolare, da offrire in opzione agli aventi diritto titolari di qualsiasi categoria di azioni in circolazione al prezzo di Euro 0,446 per azione, da imputarsi integralmente a capitale sociale, e per un controvalore complessivo di Euro 2.151.872.589,56.

Le azioni di nuova emissione saranno offerte nel rapporto di assegnazione di 18 nuove azioni ordinarie ogni 25 azioni possedute, siano esse ordinarie, privilegiate o di risparmio.
Il prezzo di emissione delle nuove azioni è stato determinato applicando uno sconto del 27,88% circa rispetto al prezzo teorico ex diritto (c.d. Theoretical Ex Right Price - TERP) delle azioni ordinarie, calcolato sulla base del prezzo ufficiale di Borsa del giorno precedente..
È previsto che il periodo di esercizio dei diritti di opzione abbia inizio il 20 giugno 2011 e si concluda l’8 luglio 2011 e che la negoziazione in Borsa dei diritti di opzione relativi alle azioni ordinarie inizi il 20 giugno 2011 e si chiuda l’1 luglio 2011.

Si sono impegnati a sottoscrivere azioni di nuova emissione per un ammontare complessivo non inferiore a circa il 51,77% dell'aumento di capitale i seguenti azionisti della Società:
- la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, che si è impegnata a sottoscrivere le azioni ordinarie di sua spettanza in forza dell’aumento di capitale per una quota non inferiore al 48% del capitale sociale complessivo di Banca Monte dei Paschi di Siena, esercitando i relativi diritti di opzione;
- il Gruppo AXA, che si è impegnato ad aderire all'aumento di capitale sottoscrivendo le azioni ordinarie di sua spettanza in base alle partecipazioni detenute, per un ammontare pari a circa il 3,77% dell'aumento di capitale.

Il buon esito dell'aumento di capitale è garantito da un consorzio coordinato e diretto da JP Morgan Securities Ltd., Mediobanca-Banca di Credito Finanziario S.p.A. e MPS Capital Services S.p.A., in qualità di Joint Global Coordinator, e da Banca IMI S.p.A., Credit Suisse Securities (Europe) Limited, Deutsche Bank AG, Goldman Sachs International, in qualità di Joint Bookrunners. I membri del consorzio si sono impegnati, disgiuntamente tra loro e senza vincolo di solidarietà, a sottoscrivere, alle condizioni e nei termini usuali per tale tipologia di operazioni, le azioni rimaste eventualmente inoptate al termine dell'offerta in Borsa, al netto degli impegni degli azionisti della Società.

L'aumento di capitale rientra negli interventi di rafforzamento patrimoniale in linea con gli orientamenti di Basilea III e sarà destinato in futuro al rimborso dei Tremonti Bond per 1,9 miliardi di euro e al riacquisto di parte dei Fresch 2003, convertibili in azioni Mps, emessi nel dicembre 2003 dalla controllata Mps Capital Trust II, in circolazione per un valore nominale complessivo di circa 471 mln di euro.

Al 31 marzo 2011 il patrimonio netto del gruppo è cresciuto ad oltre 17 miliardi di euro (quasi 4 volte l'attuale capitalizzazione di Borsa). E' da tenere in considerazione che le attività immateriali del gruppo sono pari ad oltre 7 miliardi di euro, di cui più di 6 risultano essere avviamenti (circa 1.4 miliardi solo per Antonveneta), e rappresentano quindi ben il 43% del patrimonio netto del gruppo.
L'utile netto al 31.12.2010 è stato di 985 milioni di euro, pari a circa il 20% dell'attuale capitalizzazione del titolo.
Tra i dati negativi segnaliamo invece il continuo crescere delle sofferenze e di tutte le voci relative ai crediti deteriorati, che, al lordo degli accantonamenti, al 31/3/2011 hanno per la prima volta superato il 10% degli impieghi, mentre l'esposizione netta a fine marzo si è attestata al 6.65% dei medesimi.

Milano, 17 Giu - 18:00
Borsa Italiana comunica i prezzi di riferimento rettificati e i K di rettifica efficaci dal 20/6/2011:

Codice
Descrizione
Prezzo di Riferimento Rettificato
Prezzo Last Rettificato
Prezzo Ufficiale Rettificato
Coefficiente K
BMPS
BCA MPS
0.5985
0.5985
0.5984
0.84501816
BMPSAZ
BANCA MONTE PASCHI SIENA AXA
0.1098
-
-
-

In base ai fattori di rettifica determinati da Borsa Italiana possiamo costruire la seguente tabella con le parità matematiche del diritto:

VALORE DIRITTO
COSTO AZIONE
VALORE AZIONE PIENA
ZERO
0,446
0,446
0,036
0,496
0,532
0,054
0,521
0,575
0,072
0,546
0,618
0,090
0,571
0,661
0,108
0,596
0,704

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight