Aumento di Capitale Unipol

a cura di G.Borsi, giugno 2010

L'offerta, per un controvalore complessivo di ca. 400 mln. di euro, ha per oggetto 634 mln di azioni ordinarie e 390 mln di azioni privilegiate. I diritti di opzione saranno negoziati dal giorno 21 giugno 2010 sino al giorno 2 luglio 2010.
Le azioni ordinarie saranno offerte in opzione agli azionisti titolari di azioni ordinarie Unipol al prezzo di 0.445 euro per azione sulla base di un rapporto di opzione di n. 3 azioni ordinarie ogni n.7 azioni ordinarie Unipol possedute.
Le azioni privilegiate saranno offerte in opzione agli azionisti titolari di azioni privilegiate Unipol al prezzo di 0.30 euro per azione sulla base di un rapporto di opzione di n. 3 azioni privilegiate ogni n.7 azioni privilegiate Unipol possedute.
A ciascuna delle azioni ordinarie di nuova sottoscrizione sarà abbinato un warrant azioni ordinarie Unipol 2010/2013; i titolari dei warrant azioni ordinarie Unipol 2010/2013 avranno diritto a sottoscrivere n. 2 azioni Unipol ordinarie ogni n. 13 warrant posseduti a un prezzo di 0,72 euro per ogni azione da esercitarsi in qualsiasi momento nel periodo di esercizio , tra luglio e dicembre 2013, secondo le modalità previste dal regolamento.
Allo stesso modo, a ciascuna delle azioni privilegiate di nuova sottoscrizione sarà abbinato un warrant azioni privilegiate Unipol 2010/2013; i titolari dei warrant azioni privilegiate Unipol 2010/2013 avranno diritto a sottoscrivere n. 2 azioni Unipol privilegiate ogni n. 13 warrant azioni privilegiate posseduti, a un prezzo di 0,48 euro per ogni azione da esercitarsi in qualsiasi momento nel periodo di esercizio.
La quotazione dei due warrant, la cui richiesta è già stata effettuata, avverrà non appena questi verranno messi a disposizione dei sottoscrittori.

L'aumento di capitale è volto al rafforzamento della struttura patrimoniale e al miglioramento delle ratio di solvibilità, tenuto conto anche degli impatti sull'adeguatezza patrimoniale dell’acquisizione della maggioranza del gruppo assicurativo Arca.

L'operazione di assegnazione gratuita dei warrant abbinati alle azioni è volta per un verso a favorire il buon esito della ricapitalizzazione e, per altro verso, persegue l'obiettivo di attribuire ai portatori dei warrant la possibilità di beneficiare degli eventuali futuri apprezzamenti dei titoli azionari Unipol.

L'ultimo bilancio consolidato si è chiuso con una perdita di 769 mln. di euro, dovuta per lo più a svalutazione di titoli in portafoglio, svalutazione non dovuta a cali del 2009, ma a criteri di valutazione più restrittivi secondo le nuove disposizioni impartite da Banca d’Italia e conformi ai principi contabili internazionali Ias/Ifrs.
Da evidenziare inoltre nel bilancio Unipol la presenza di ben 400 mln di euro (a valori di mercato) di titoli del debito greco.

L'azionista di riferimento Finsoe Spa si è impegnata irrevocabilmente a esercitare tutti i diritti di sua spettanza (50,74% delle azioni ordinarie); inoltre l'aumento di capitale è assistito dalla garanzia di un consorzio promosso e diretto da Mediobanca, e ne è quindi assicurata l'integrale sottoscrizione.

Milano, 18 Giu - 18:15

Borsa Italiana comunica i coefficienti di rettifica efficaci dal 21 giugno 2010:

Codice
Descrizione
Prezzo di riferimento
Prezzo last
Prezzo ufficiale
Coefficiente K
UNI
UNIPOL
0.6315
0.6315
0.6265
0.88538722
UNIAAW
UNIPOL AZXAZ+W
0.081
-
-
-
UNIP
UNIPOL PRV
0.4185
0.4185
0.4182
0.88921965
UNPAW
UNIPOL PRV AZXAZ+W
0.052
-
-
-

In base ai prezzi di riferimento stabiliti da Borsa Italiana possiamo determinare il valore che è stato attribuito al warrant azione ordinaria e al warrant azione privilegiata:
1) comprando 7 diritti uniaaw a 0,081 euro (spesa 0,567 euro) si ha diritto a sottoscrivere 3 azioni ordinarie cum warrant a 0.445 euro (spesa 1,335 euro) , per un costo unitario pari a (0.567+1,335)/3 = 0,634 ; essendo 0.6315 il valore ex dell'azione ordinaria, al warrant viene attribuito un valore bassissimo, pari a 0,0025 euro.
2) Comprando 7 diritti unipaw a 0,052 euro (spesa 0.364 euro) si ha diritto a sottoscrivere 3 azioni privilegiate cum warrant a 0,30 euro (spesa 0.90 euro), per un costo unitario pari a (0,364+0,90)/3 = 0,4213 ; essendo 0,4185 il valore ex dell'azione privilegiata, al warrant viene attribuito il valore di 0,0028 euro.
Ipotizzando dunque corretti questi valori, possiamo costruirci la tabella delle parità matematiche del diritto sia per le azioni ordinarie che per le azioni privilegiate:

Valore diritto UNIAAW
Costo azione ordinaria + warrant
0,060
0,585
0,066
0.599
0,072
0,613
0,081
0,6315

Valore diritto UNIPAW
Costo azione privilegiata + warrant
0,030
0,370
0,042
0,398
0,048
0,412
0,052
0,4185

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight