Aumento di capitale Maire Tecnimont

a cura di G.Borsi, giugno 2013

Caratteristiche dell'offerta

Il C.d.A. della società ha deliberato di emettere un numero massimo di 271.580.000 nuove azioni ordinarie, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, da offrire in opzione ai propri azionisti al prezzo di 0,496 € ciascuna, per un controvalore complessivo di quasi 134 mln di euro.

Le azioni di nuova emissione saranno offerte nel rapporto di opzione di 8 per ogni vecchia azione posseduta. Il loro prezzo è stato determinato applicando uno sconto pari a circa il 37,8% sul prezzo teorico ex diritto (TERP).

Il calendario dell'offerta prevede la possibilità di esercizio dei diritti d'opzione nel periodo compreso tra il 1° luglio e il 18 luglio 2013 compresi, mentre i diritti saranno negoziati in Borsa dal 1° luglio al 11 luglio 2013 compresi.

Motivazioni dell'offerta e impiego dei proventi

L'aumento di capitale si è reso necessario per garantire la continuità aziendale: i proventi saranno utilizzati interamente per la riduzione del debito e il pagamento di debiti scaduti.

Dati economici

Il gruppo versa in uno stato di difficoltà finanziaria, con un patrimonio netto negativo per 123,7 mln di euro e debiti finanziari per 704 mln di euro, dei quali 699 mln esposti nelle passività a breve termine.
A bilancio risultano inoltre avviamenti di importo rilevante: se il gruppo non sarà in grado di rispettare gli obiettivi del piano industriale, potrebbe subire perdite consistenti del valore dell'avviamento, con ricadute pesanti sul patrimonio e sugli stessi risultati economici.
Includendo le cessioni previste e i loro effetti sul patrimonio netto, la società post aumento di capitale e post cessioni passerà da un patrimonio netto negativo al 31.12.2012 di 120 mln di euro a un patrimonio netto positivo di 53 mln di euro.
Di positivo c’è che la società nel primo trimestre 2013 è tornata in utile: su un fatturato di 411 mln di euro e un MOL (margine operativo lordo) di oltre 18 mln di euro, ha chiuso con un utile lordo di 13 mln e un utile netto (tolti 10 mln di oneri finanziari) di 3 mln di euro.
La società prevede, purché riesca a rispettare il piano industriale, di raggiungere nel 2015 utili per 168 mln su un fatturato di oltre 2 mld di euro. La previsione fa riferimento al 2015 in quanto la pianificazione analitica del portafoglio commesse copre mediamente un periodo compreso tra i 2 e i 4 anni.

Principali azionisti:
Ardeco
10 %
GLV Capital
55,019 %
GL investimenti
2,375 %
Mercato
32,605 %
Ardeco, oltre a sottoscrivere tutte le azioni di sua spettanza, si è riservata di valutare la sottoscrizione di eventuali azioni inoptate, senza tuttavia assumere impegni al riguardo. GLV Capital invece si è impegnata a sottoscrivere almeno 66 mln di euro e comunque la somma necessaria a garantirgli il controllo della società nella misura minima del 51%.

Consorzio di garanzia

Esiste ed è stato sottoscritto da Banca Imi e da Barclays Bank, che si sono impegnate a sottoscrivere tutte le azioni eventualmente rimaste non sottoscritte all'esito dell'offerta in Borsa dei diritti inoptati.

Milano, 28 Giu - 18:00
Borsa Italiana comunica i prezzi di riferimento rettificati e i K di rettifica efficaci dal1/7/2013:

Codice
Descrizione
Prezzo di Riferimento Rettificato
Prezzo Last Rettificato
Prezzo Ufficiale Rettificato
Coefficiente K
MT
MAIRE TECNIMONT
0.7740
0.7742
0.7805
0.25807407
MTAXA
MAIRE TECNIMONT AXA
2.2260
-
-
-

In base ai fattori di rettifica di Borsa italiana posso costruire questa tabella con le parità matematiche dei diritti:

VALORE DEL DIRITTO
COSTO DELL'AZIONE
AZIONE PIENA
ZERO
0.496
0.496
0,16
0.516
0.676
0,48
0.556
1.046
0,96
0.616
1.576
1,44
0.676
2.116
1,92
0.736
2.656
2,40
0.796
3.196

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight