Scissione Intek - Kme

a cura di G.Borsi, marzo 2010

Le due Società in questione hanno deliberato in data 26 febbraio 2010 un atto di scissione, che avrà efficacia dal 22 marzo 2010, data in cui le azioni INTEK quoteranno ex.

In questo caso si parla di scissione parziale proporzionale inversa di INTEK a favore di KME; le operazioni di annullamento e di sostituzione delle azioni ordinarie, delle azioni di risparmio e dei warrant di Intek e di Kme si svolgeranno a partire dal 22 marzo 2010 secondo le seguenti modalità:

- per ogni gruppo di 8 azioni ordinarie Intek possedute prima del 22 marzo, 5 azioni verranno annullate e sostituite con 5 azioni ordinarie Kme, mentre le restanti 3 azioni verranno sostituite con 3 azioni ordinarie Intek prive di valore nominale;
- per ogni gruppo di 8 azioni di risparmio Intek possedute prima del 22 marzo, 5 azioni verranno annullate e sostituite con 5 azioni di risparmio Kme, mentre le restanti 3 azioni verranno sostituite con 3 azioni di risparmio Intek prive di valore nominale;
- per ogni gruppo di 8 warrant Intek 2005/2011, 5 warrant verranno annullati e sostituiti con 5 nuovi warrant su azioni ordinarie Kme 2009/2011, mentre i restanti 3 warrant saranno sostituiti con 3 warrant su azioni ordinarie Intek 2005/2011.

Il tutto avverrà senza alcun conguaglio in denaro.

Le azioni Kme che verranno consegnate agli azionisti Intek sono attualmente possedute da Intek, la quale, per effetto del concambio, ridurrà il proprio capitale sociale di oltre 58 mln di euro mediante annullamento di oltre 226 mln di azioni, oltre ad annullare più di 73 mln di warrant.

Ad avvenuta scissione saranno quotati 2 warrant KME, entrambi scadenti nel 2011: il vecchio warrant 2006/2011, esercitabile sino al 30/12/2011 (n. 1 azione ordinaria Kme ogni 2 warrant al prezzo di 0,70 euro), e il nuovo warrant nato dalla presente operazione, esercitabile anch'esso sino al 30/12/2011 (n. 1 azione ordinaria Kme ogni 1 warrant al prezzo di 0,90 euro).

A seguito della scissione Intek concentrerà la propria attività unicamente nel settore finanziario in cui già opera prevalentemente attraverso IntekCapital; la controllante Quattroduedue Holding B.V., in qualità di socio di Intek, sarà assegnataria di azioni Kme; manterrà invariata la quota di controllo in Intek, pari al 43,18%, e verrà a detenere una partecipazione diretta in Kme pari a circa il 25% del capitale ordinario.

Successivamente alla scissione verrà dato corso all'aumento di capitale in opzione di Kme da ca. 80 milioni di euro, per dare alla Società la necessaria dotazione di risorse finanziarie.

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight