Aumento di capitale Credito Valtellinese

a cura di G.Borsi, maggio 2014

promo1

Caratteristiche dell'operazione

L'importo complessivo dell’operazione è di circa 400 mln di euro.
Le azioni verranno offerte agli azionisti Creval nel seguente rapporto di esercizio: ogni 10 azioni vecchie possedute possono essere sottoscritte 13 azioni nuove (stesso godimento) al prezzo di 0.64€.

I diritti di opzione potranno essere esercitati dal 26 maggio al 20 giugno 2014, mentre saranno negoziabili per un periodo di 3 settimane, sino al 13 giugno 2014 compreso.

Bilancio 2013

Al 31.12.2013 il patrimonio netto è diminuito di oltre 70 mln di euro, arrivando a 1.908 mln di euro a fronte di una capitalizzazione inferiore ai 700 mln di euro; dopo le ingenti svalutazioni del 2012, che avevano fatto chiudere l'esercizio in profondo rosso nell'anno precedente, nel 2013 la banca è tornata all'utile (12 mln di euro).
Attualmente sta operando in un contesto macro-economico ancora difficile, tanto che la sua attività continua a risentirne anche nel primo trimestre 2014: a fronte della stima del piano industriale di un utile netto di 3,6 mln di euro nel primo trimestre 2014, il risultato effettivo è stato pari a soli 0,8 mln di euro, con uno scostamento di oltre il 76% in meno; l'obiettivo target, prefissato dai vertici dell'Istituto in un un utile netto di 104 mln di euro per il 2016, in queste condizioni di mercato risulta difficilmente raggiungibile.

Negli ultimi anni il perdurare della recessione economica ha inciso significativamente sulla qualità del credito del Gruppo Creval. In particolare, nell'esercizio 2013 il valore dei crediti deteriorati, al netto delle rettifiche di valore, è cresciuto di Euro 640 milioni (+30,5%) rispetto all'esercizio 2012, da Euro 2,1 miliardi a Euro 2,7 miliardi. Nel dettaglio, rispetto all'esercizio 2012, le sofferenze sono aumentate di Euro 194,8 milioni (+31,7%), gli incagli di Euro 343,4 milioni (+43%), i crediti ristrutturati di Euro 37 milioni (+21%) e le esposizioni scadute deteriorate di Euro 65 milioni (+12,9%).

Impiego dei proventi

Pur in assenza di un'esplicita richiesta degli Organi di vigilanza al fine del rispetto gli obblighi di patrimonializzazione minima, la banca ha intenzione di rafforzare il proprio patrimonio e incrementare i coefficienti patrimoniali del gruppo.

Azionisti e Consorzio di Garanzia

L'azionariato è diffuso e nessuno dei soci detiene più del 2% del capitale, sicché non esistono impegni di sottoscrizione da parte loro; è stato invece costituito un Consorzio di garanzia che garantisce il buon esito dell'operazione e che costerà alla banca circa 13 mln di euro (su 400 mln di aumento di capitale).

Warrant Creval scadenza 2014

Il 22 maggio 2014 è terminato il Periodo di Rilevazione dei Prezzi Ufficiali delle azioni ordinarie Creval ai fini della determinazione del Prezzo di Sottoscrizione delle nuove azioni ordinarie rivenienti dall'esercizio dei “Warrant Azioni Ordinarie Creval 2014” (codice ISIN IT0004547912 – di seguito i "Warrant"). Ai sensi dell'art. 2 del regolamento dei Warrant, il Prezzo di Sottoscrizione sarà pari alla media aritmetica, scontata del 15%, dei Prezzi Ufficiali delle azioni Creval, ponderata per i rispettivi quantitativi trattati e rettificata secondo metodologie di generale accettazione per tener conto delle eventuali operazioni sul capitale e distribuzioni di dividendi intervenute nel periodo di rilevazione, periodo che decorre dal ventesimo al sesto giorno di Borsa aperta antecedenti l'inizio del periodo di esercizio (ovvero dal 2 al 22 maggio 2014, estremi inclusi).
Il Prezzo di Sottoscrizione, come sopra determinato, risulta pari ad Euro 1,32.

Tale Prezzo di Sottoscrizione, a seguito dell'annuncio diffuso nella giornata di ieri dal Credito Valtellinese in relazione all'avvio dell'operazione di aumento di capitale a pagamento a partire dal 26 maggio p.v., dovrà essere rettificato in conformità alle previsioni di cui all'art. 7 del regolamento dei Warrant. In particolare, il Prezzo di Sottoscrizione sarà diminuito di un importo, arrotondato al millesimo di Euro inferiore, pari a (Pcum – Pex), dove:

  • "Pcum" rappresenta la media aritmetica semplice degli ultimi cinque prezzi ufficiali “cum diritto” dell’Azione Creval registrati sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., ovvero i prezzi dal 19 al 23 maggio 2014
  • "Pex" rappresenta la media aritmetica semplice dei primi cinque prezzi ufficiali "ex diritto" dell'Azione Creval registrati sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., ovvero i prezzi dal 26 al 30 maggio 2014 (salvo sospensioni del titolo).

L'aggiustamento del Prezzo di Sottoscrizione sarà comunicato dal Credito Valtellinese non appena disponibile.

Si ricorda che, ai sensi dell'art. 4 del regolamento, i titolari dei Warrant potranno esercitare il diritto di sottoscrivere le Azioni di Compendio, in ragione di n. 1 Azione di Compendio ogni n. 1 Warrant presentato per l'esercizio, a partire dal 30 maggio, sino al 30 giugno 2014. Le Azioni di Compendio avranno le medesime caratteristiche delle azioni Creval in circolazione alla data della relativa emissione.
Decorso il termine del 30 giugno 2014 i Warrant diverranno privi di validità ad ogni effetto e i relativi portatori decadranno da ogni diritto.

Milano, 23 Mag 2014 - 18:00
Borsa Italiana comunica i prezzi di riferimento rettificati e i K di rettifica efficaci dal 26/05/2014:

Codice
Descrizione
Prezzo di Riferimento Rettificato
Prezzo Last Rettificato
Prezzo Ufficiale Rettificato
Coefficiente K
CVAL
CREDITO VALTELLINESE
0.9755
0.9757
0.9499
0.69097179
CVALAZ
CREDITO VALTELLINESE AXA
0.4363
-
-
-

In base al rapporto di esercizio possiamo costruire questa tabella con le parità matematiche di diritto e azione:

Costo del diritto
Costo dell'azione
Azione piena (Cum)
Zero
0.64
0.64
0,13
0.74
0.87
0,195
0.79
0,985
0.26
0.84
1.10
0.39
0.94
1.33
0.52
1.04
1.56

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight