Aumento di capitale Banca Carige 2015

a cura di G.Borsi, giugno 2015

Promozione Aumenti di Capitale

Il Consiglio di Amministrazione ha fissato le condizioni definitive dell'aumento di capitale, che prevede l'emissione di un numero massimo di 726.216.456 nuove azioni ordinarie da offrire in opzione agli azionisti nel rapporto di 7 per ogni azione ordinaria e/o di risparmio posseduta, a un prezzo di emissione di 1,17 € ciascuna, per un controvalore complessivo massimo pari a 849.673.253,52 euro.

Attualmente ci sono in circolazione 103.964.719 azioni, per una capitalizzazione inferiore ai 600 mln di euro (su un patrimonio netto contabile di oltre 1,7 miliardi).

L'operazione avrà inizio lunedì 8 giugno e termine giovedì 25 giugno 2015, mentre la trattazione dei diritti si svolgerà dal 8 al 19 giugno.

Il prezzo delle nuove azioni è stato fissato sulla base dei criteri stabiliti dal Consiglio di Amministrazione della Società, che ha applicato uno sconto del 35% sul prezzo teorico ex diritto (TERP).

Dati economici

Gli ultimi dati di bilancio (31 marzo 2015) evidenziano ancora problemi reddituali (perdita di 45 mln di euro) dovuti al perdurare della crisi economica e alla ristrutturazione in atto, consistente nella cessione del ramo assicurativo (ufficializzata nei giorni scorsi a un prezzo di 310 mln di euro) e di altre attività (tra cui la Banca Cesare Ponti e Creditis), mentre il patrimonio netto è pari a 1.727 mln di euro, poco più di un anno fa nonostante l'aumento di capitale dello scorso anno.
Il piano industriale, predisposto sulla base della stima di un'economia ancora debole nei prossimi due anni e un po' più solida nei successivi, prevede un utile netto consolidato pari a 95 mln di euro per l'esercizio 2017 e a 208 mln di euro per l'esercizio 2019, con un netto miglioramento del rapporto tra sofferenze nette, incagli netti e impieghi.

Principali azionisti

Malacalza Investimenti S.r.l.
14.933%
BPCE SA
5.10%
UBS GROUP AG
4.395%
The Summer Trust (Volpi)
5,01%
Altri
70,562%
Alla data del prospetto, dunque, nessun azionista detiene il controllo della Banca ai sensi dell'articolo 93 del TUF.


E' previsto un Consorzio di Garanzia, con oneri netti per la realizzazione dell'Aumento di Capitale stimati intorno ai 33 mln di euro (circa il 4% dell'importo dell'operazione).

Il socio più importante (Famiglia Malacalza) ha dichiarato di voler salire al 20% e quindi sottoscriverà interamente la propria quota di competenza e sarà compratore di diritti sul mercato.
La stessa cosa potrebbe accadere per la famiglia Volpi, anch'essa intenzionata a salire nel capitale di Banca Carige.

Milano, 05 Giu 2015 - 17:55
Borsa Italiana comunica i prezzi rettificati e i K di rettifica efficaci dal 8/06/2015:

Codice
Descrizione
Prezzo di Riferimento Rettificato
Prezzo Last Rettificato
Prezzo Ufficiale Rettificato
Coefficiente K
CRG
BANCA CARIGE
1.7240
1.7244
1.8175
0.30764942
CRGR
BANCA CARIGE RSP
110.1000
110.1194
110.2463
0.96595943
CRGAAZ
BANCA CARIGE AA
3.8800
-
-
-

Questa invece la tabella delle parità matematiche dei diritti e delle azioni:

PREZZO DIRITTO D'OPZIONE
COSTO DELL'AZIONE
VALORE AZIONE PIENA
ZERO
1.170
1.170
1.40
1.370
2.770
2.10
1.470
3.570
2.80
1.570
4.370
3.50
1.670
5.170
4.20
1.770
5.990

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight