Aumento di capitale Gabetti 2014

a cura di G.Borsi, gennaio 2014

promo1

Caratteristiche e motivazioni dell'offerta

La società ha deliberato un aumento di capitale da offrire in opzione agli azionisti nel rapporto di n.32 nuove azioni ordinarie ogni 41 azioni ordinarie e/o azioni di categoria B possedute (la categoria B delle azioni Gabetti è in mano alle Banche creditrici dai tempi dell'aumento di capitale del 2011), al prezzo di 0.0293 euro per azione, per un controvalore complessivo di circa 19 mln di euro.

I diritti di opzione dovranno essere esercitati, a pena di decadenza, nel periodo di offerta stabilito tra il 20 gennaio e il 7 febbraio 2014 compresi, mentre saranno negoziabili sul mercato telematico azionario dal 20 gennaio al 31 gennaio 2014 compresi.

Una volta completata questa operazione, che fa parte di un ampio processo di ristrutturazione del Gruppo Gabetti, si darà corso a un secondo aumento di capitale sociale di massimo 20 mln di euro, riservato alle Banche creditrici titolari di crediti chirografari di categoria B; anche per questo collocamento è previsto lo stesso prezzo di 0.0293 € per azione.
Consiglio di andare a leggere gli altri articoli pubblicati in passato su Gabetti (aumenti di capitale 2009 e 2011): la società ha già chiesto quasi 75 mln di euro al mercato o alle stesse Banche creditrici e si trova a tutt'oggi con un patrimonio netto negativo per oltre 25 milioni di euro.

Nel prospetto sono bene evidenziati i rischi, tra cui quelli connessi:

  • alla continuità aziendale, in quanto la società non sarebbe in grado di proseguire la propria attività in caso di mancata o parziale esecuzione degli aumenti di capitale
  • alla situazione di deficit patrimoniale della società, che al 30 settembre 2013 presenta un patrimonio netto negativo pari a 26.550.000 €
  • all'indebitamento finanziario, che al 30 settembre 2013 era pari a 54.2 milioni di euro, senza affidamenti bancari disponibili alla data di predisposizione del prospetto
  • ai risultati economici, tuttora fortemente negativi
  • all'andamento del mercato immobiliare.

Principali azionisti

Marfin Srl
- Direttamente
51,999%
- Indirettamente, tramite Marcegaglia Spa
4,378%
Giancarlo Giordano (Acosta Spa)
9,454%
Unicredit
3,659%
Elio Gabetti
2,099%

Impegni di sottoscrizione

L'azionista di controllo Marfin Srl ha assunto l'impegno di sottoscrivere integralmente le quote di propria spettanza, nonché l'eventuale inoptato. Qualora il mercato non sottoscrivesse l'aumento di capitale in opzione, il flottante potrebbe ridursi sino al 17,096% del capitale sociale con diritto di voto, con conseguente possibile incremento della volatilità del prezzo delle azioni.
Contestualmente alla pubblicazione del prospetto informativo, la Consob ha reso fungibili le azioni emesse con l’ultimo aumento di capitale riservato a Marfin Srl e Acosta Srl, nonché agli Istituti di Credito titolari di crediti chirografari di categoria A, con quelle già quotate; pertanto tali azioni, che hanno il medesimo godimento di quelle ordinarie attualmente in circolazione, avranno lo stesso codice ISIN e potranno essere vendute sul mercato.


Milano, 17 Gen - 18:00
Borsa Italiana comunica i prezzi di riferimento rettificati e i K di rettifica efficaci dal 20/01/2014:

Codice
Descrizione
Prezzo di Riferimento Rettificato
Prezzo Last Rettificato
Prezzo Ufficiale Rettificato
Coefficiente K
GAB
GABETTI
0.0375
0.0375
0.0373
0.85421412
GABAZA
GABETTI AZA
0.0064
-
-
-

Questa la tabella delle parità matematiche relative ai diritti:

PREZZO DEL DIRITTO
COSTO DELL'AZIONE
AZIONE PIENA
0.0016
0.03135
0.03295
0.0032
0.03340
0.03660
0.0048
0.03545
0.04025
0.0064
0.03750
0.04390
0.0080
0.03955
0.04755

PER SAPERNE DI PIU'








ContentRight